lunedì 27 settembre 2021

Detrazioni fiscali per interventi di efficientamento energetico su pannelli solari termici.

Autore: admin

|

lunedì 24 ottobre 2016

Gli ultimi aggiornamenti in merito alla detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficienza energetica su pannelli solari termici.

Detrazioni fiscali per interventi di efficientamento energetico su pannelli solari termici.

Gli incentivi fiscali legati alla riqualificazione energetica degli edifici sono oggetto di attenzione da parte di molti cittadini, interessati ad effettuare interventi di vario genere sui propri edifici, sfruttando le convenienti condizioni offerte dal c.d. Ecobonus.
Proprio per questa vasta diffusione di simili interventi su tutto il territorio nazionale, l'ENEA (Ente per le nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente) viene spesso interessato da richieste di informazioni e chiarimenti da parte di privati cittadini che intendono presentare richiesta per ottenere l'incentivo.
Per questo motivo, periodicamente l'Ente citato diffonde un comunicato di aggiornamento, con il quale espone il proprio punto di vista riguardo ai diversi aspetti che riguardano gli interventi di riqualificazione energetica. Prima di analizzare alcuni dei più recenti pareri espressi dall'Ente riguardo all'
installazione dei pannelli solari termici, ricapitoliamo brevemente gli aspetti salienti della disciplina degli incentivi in oggetto.

L'introduzione del c.d. Econbonus si deve alla Legge di Stabilità, che anche per tutto il 2016 ha prorogato il regime di validità di tali incentivi, che consistono nella possibilità di operare delle detrazioni, in sede di dichiarazione dei redditi, per un importo pari al 65% delle spese sostenute per l'intervento di riqualificazione energetica.
Le detrazioni in sede Irpef o Ires vengono operate in quote di pari importo nell'arco di dieci anni, fino al raggiungimento della suddetta percentuale.
L'incentivo si rivolge a persone fisiche, professionisti, imprenditori, ed enti non commerciali soggetti ad Ires.
Requisito fondamentale per ottenere il beneficio dell'incentivo è che l'immobile sul quale viene effettuato l'intervento sia già esistente e non, quindi, di nuova costruzione. Con specifico riguardo all'
installazione di pannelli solari termici, l'intervento viene incentivato per una somma fino ad EUR 60.000.
L'Ecobonus non è cumulabile con altre detrazioni, come quella del 50% relativa alle spese per la ristrutturazione di immobili. Le spese coinvolte nella detraibilità sono quelle progettuali, quelle amministrative e, ovviamente, quelle relative ai lavori veri e propri.


Nel suo ultimo comunicato di aggiornamento, l'ENEA ha chiarito ancora una volta che la documentazione necessaria per ottenere l'incentivo è rappresentata dalle fatture e ricevute relative alle spese e dall'asseverazione di un tecnico abilitato che serva ad attestare la rispondenza dell'intervento ai requisiti.
Per l'
installazione dei pannelli solari destinati a produrre acqua calda, inoltre, occorre una specifica scheda informativa semplificata sull'intervento realizzato da inviare all'ENEA.

Un altro importante chiarimento fornito dall'Ente specifica che tutti i pannelli solari certificati con la codificazione UNI EN 12975 e UNI EN 12976 sono ugualmente ammessi alla detrazione; vengono equiparati a tali collettori tutti i pannelli certificati in base alle norme europee EN 12975 e EN 12976 dei Paesi UE o della Svizzera.

Commenta Articolo

Condividi Articolo